DEBITO PUBBLICO ITALIANO

«Tutti gli psicopatici tengono dei trofei delle loro vittime, io no.
– Lei se le mangiava, dottore!
»
[IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI, 1991]

Per debito pubblico nazionale si intende il debito dello Stato italiano nei confronti di altri soggetti, individui privati, imprese, banche o soggetti stranieri, che hanno sottoscritto obbligazioni in Italia (es: BOT, CCT) destinate a coprire il fabbisogno finanziario statale ovvero coprire l’eventuale deficit pubblico. I seguenti dati statistici sono consultabili sul sito web della Banca d’Italia.

DEBITO PUBBLICO ITALIANO
mese di riferimento Marzo 2013
>>> 2.034,725 miliardi di euro <<<

[dati aggiornati al Supplemento Bollettino n°23 del 12/04/2013]

DEBITO PUBBLICO 2013

DEBITO PUBBLICO 2012:

DEBITO PUBBLICO 2011:

DEBITO PUBBLICO 2010:

DEBITO PUBBLICO 2009:

100 commenti

  1. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  2. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  3. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  4. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  5. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  6. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  7. soluzione semplice lo stato si riprenda la vera sovranità quella che viene prima delle altre tre: la sovranità monetaria, la tolga alle banche private e restituisca la moneta al popolo italiano dichiarando incostituzionale sia il Trattato di maastricht che quello di lisbona. usciremo dall’euro con grecia e portogallo: nessun danno facciamo una unione economica con loro con una moneta di proprietà dei tre popoli non delle banche centrali, da sottoporre tutte a controllo statale come in cina, iran e venezuela e limitando il potere delle banche centrali di creare moneta dal nulla tramite i debiti della gente alias richieste di mutui, con leggi ad hoc. ecco la via primaria per l’azzeramento del debito pubblico e la rinascita economico-sociale.

  8. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  9. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  10. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  11. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  12. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  13. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  14. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  15. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  16. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  17. […] si nasconde dietro gli attacchi all’italia? L’italia è un paese in crisi economica con un debito pubblicoche rappresenta praticamente il 120% del PIL, ma ha ancora enormi ricchezze e tante imprese […]

  18. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  19. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  20. E’ VERGOGNOSO ! I nostri figli..i nostri nipoti saranno i futuri “schiavi” del mondo ? Dovranno lavorare a “comando” per pagare, non il debito…che rimarrà tale…anzi crescerà, ma solo l’usura a chi oggi già detiene i titoli del nostro stato ?! Cina ecc., ma veramente volete portare gli italiani in “rotta” di collisione con gli altri che già hanno invaso ed inviso il nostro territorio? loro sono abituati a “guerreggiare” è nel loro DNA..nella loro indole…noi italiani, da sempre pacifici e succubi della violenza altrui…saremmo sopraffatti anche fisicamente…ed a questo punto non bisogna arrivare,…si cominci a mandare a casa coloro che non hanno le capacità di governare, quindi cominciamo a daziare pesantemente le merci di pessima qualità che vengono dai paesi orientali..o almeno pareggiamo la bilancia tra import ed export…poi cominciamo ad espellere coloro che non hanno titolo a stare in Italia, mi riferisco alla feccia, ai delinquenti abituali che hanno trovato l’Eldorado sulle noster terre ( nostre si fa per dire)…rinforziamo i controlli ai confini ed infine eleggiamo persone alla guida del nostro paese rappresentativi e capaci, manager apartitici, che sappiano programmare ed attuare il rilancio nel mondo del Made in Italy…a cominciare nell’organizzare il turismo di massa, la nostra agricoltura, i nostri vini, le nostre calzature, i nostri vestiari…che oggi comprano ed indossano proprio i grandi speculatori stranieri..,.a noi fanno vestire materiali tossici cinesi ed indiani, e poi perchè no…la nostra più grande risorsa da sempre…turismo per attrazione culinaria e per le mostre delle nostre grandi opere d’arte, Noi vogliamo fare altri sacrifici, avendone la possibilità,…ma per arrivare ad un obiettivo unico..liberarci una volta per tutte dei ” mostri voraci ” che non aspettano altro per far un sol boccone del poco che ci è rimasto. Rimasto poco, vero, ma abbiamo una grande risorsa…LA DIGNITA’ ed il CORAGGIO di agire che i nostri grandi Partigiani ci insegnarono…ma questo è un altro discorso,..per ora !

  21. Hello Webmaster, I noticed that https://ilgraffionews.wordpress.com/debito-pubblico-italiano/ is ranking pretty low for some keywords, this may be due to the new Google Panda update, or it could be due to a variety of other factors. I’m sure you already know about On-page SEO, where Google cares highly about proper formatting of various H1/H2/H3 tags, having your main keyword appear in the beginning of your post and having your post end with the keyword, along with having keyword related alt tags and very relevant LSI. However, you do not seem to have the proper Keywords or relevant Keywords in your posts and in the website. Right now you need a tool or plugin that will allow you to check on Keyword insights, search trends and check for backlink analysis and to find out your Keyword competition. To find a Keyword Plugin that combines both Keyword Research and has the ability as a Rank Checker is what WordPress Seo Keyword, please check out our 5 minute video.

  22. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  23. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  24. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  25. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  26. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  27. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  28. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  29. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  30. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  31. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  32. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  33. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  34. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  35. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  36. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  37. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  38. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  39. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  40. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  41. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  42. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  43. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  44. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  45. […] internazionali è di 1.402.405.458 miliardi di euro, una cifra quasi pari al totale del debito pubblico nazionale) in cui l’Italia è la terza forza di occupazione all’interno della coalizione Isaf ed […]

  46. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  47. […] internazionale reclama attenzione si fa sentire solo in Italia. Preoccupato per l’ammontare del debito pubblico italiano, «Abbattere il debito. Si può, si deve», propone la sua ricetta per uscire da questo dilemma […]

  48. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  49. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  50. No, non posso dirvi.

  51. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  52. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  53. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  54. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  55. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  56. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  57. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  58. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  59. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  60. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  61. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  62. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  63. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  64. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  65. e vergognoso ci avete tolto la voglia di vivere, la propria nostra vita con i nostri sacrifici e il debito non dobbiamo pagarlo noi poveri ma la gente ricca comunque datevi una mossa a creare lavoro come avete fatto a darvi una mossa a prelevarci i nostri soldi ridateci la nostra vitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  66. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  67. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  68. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  69. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  70. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  71. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  72. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  73. […] Per la parte di competenza dell’Efsf i prestiti vengono distribuiti tra gli Stati aderenti al Fondo secondo le proporzioni indicate nella tabella:source […]

  74. […] Per la parte di competenza dell’Efsf i prestiti vengono distribuiti tra gli Stati aderenti al Fondo secondo le proporzioni indicate nella tabella:source […]

  75. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  76. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  77. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  78. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  79. mangi tu o mangio io ho mangiamo insieme .no meglio insieme . I politici Tutti A cas
    a da nord a sud

  80. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  81. GLI ISLANDESI HANNO SMASCHERATO, DENUNCIATO E FATTO ARRESTARE I PROPRI TRADITORI CHE TENTAVANO DI FARGLI PAGARE UN DEBITO CONTRATTO DALLE BANCHE. E NOI ITALIANI ?
    23 luglio 2012

    GLI ISLANDESI HANNO FATTO INCARCERARE I LORO TRADITORI DOPO AVERLI SMASCHERATI E DENUNCIATI EVITANDO DI VERSARE PER VENT’ANNI LACRIME E SANGUE PER PAGARE UN DEBITO CONTRATTO DALLE BANCHE PRIVATE.

    IN GERMANIA PRIMA DI APPROVARE IL FISCAL COMPACT , SI ATTENDE IL PARERE DELLA CORTE COSTITUZIONALE.

    IN ITALIA, SENZA CONSULTARE ED INFORMARE ALCUNO, BEN 368 DEPUTATI, PAGATI PER DIFENDERE GLI INTERESSI DEI LORO ELETTORI ITALIANI, HANNO VOTATO IL FISCAL COMPACT CHE CI OBBLIGA A VERSARE 50 MILIARDI ALL’ ANNO PER 20 ANNI PER UN DEBITO CHE NON ABBIAMO FATTO NOI CITTADINI.

    E COME SE NON BASTASSE, E’ STATA DATA L’ ADESIONE AL CONTRATTO MES CHE CI OBBLIGA AD AFFIDARE 125 MILIARDI A SCONOSCIUTI CHE:

    -NON RISPONDONO DI FRONTE A NESSUN GIUDICE DELLE LORO AZIONI;

    -CHE POSSONO CHIEDERE QUALSIASI SOMMA AGLI STATI ADERENTI SENZA CHE ALCUNO POSSA OPPORSI.

    IN POCHE PAROLE, SENZA CONSULTARCI, CONSIDERANDOCI POVERI SUDDITI, 368 DEPUTATI SI SONO PERMESSI DI CONCEDERE A SCONOSCIUTI POTERI DI VITA O DI MORTE CIVILE SULLE NOSTRE ESISTENZE.

    E TUTTO CIO’ MENTRE GLI IMBESUITORI DEI MEDIA ASSERVITI ALL’ ABIEZIONE DELL’ INDUSTRA DISTRATTORIA, INVECE DI ALLERTARE GLI ITALIANI, INFIERIVANO ED INFIERISCONO SUI CULTURALMENTE INDIFESI INONDANDO LA LORO TESTA DI ANIMATE DISSERTAZIONI SUI GOL SEGNATI, SULLE SQUADRE PROMOSSE , SUI TIFOSI PROTAGONISTI PER POI PASSARE AI FRIZZI, CANZONETTE, LAZZI E LE TRASMISSIONI VISCERALI CHE AIZZANO CONTRO I PROBABILI NEMICI.

    A QUESTO DEGRADO DOBBIAMO REAGIRE INFORMANDO SERIAMENTE GLI ITALIANI SULLE VERE RAGIONI DELLE NOSTRE DISGRAZIE, DANDO I NOMI DEI NOSTRI VERI NEMICI, AUTENTICI TRADITORI DEL NOSTRO PAESE, AL SERVIZIO DI POTERI ANTIDEMOCRATICI CHE HANNO PROGETTATO DI DISTRUGGERE L’ITALIA DOPO LA GRECIA E LA SPAGNA.

    I PARTITI ITALIANI POSTICCI DALLE FINTE OPPOSIZIONI IRRIDONO DA DECENNI I LORO SEGUACI ISTIGANDOLI CONTRO FALSI BERSAGLI.

    SOLO UN PARTITO HA IDENTIFICATO CHI AZIONA LE LEVE PER DISTRUGGERE LE NAZIONI PRIMA INDEBITANDOLE PER POI GETTARLE NELLA MISERIA E DEPREDARLE DEI SUOI BENI.

    E’ IL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO TEDESCO CHE AFFERMA: “IL NOSTRO NEMICO NON E’ LA CANCELLERIA MA LA GRANDE FINANZA”

    francesco miglino

    segretario partito internettiano

  82. […] Il debito pubblico italiano a maggio ha stabilito un nuovo record, attestandosi a 1.966,303 miliardi di euro, in aumento rispetto al precedente record toccato nel mese di aprile (1.948,584 miliardi). È quanto risulta dal Supplemento al Bollettino statistico n.36 del 16/07/2012 di Bankitalia dedicato alla Finanza pubblica. Nel mese di aprile del 2011 il debito pubblico ammontava a 1.890,622 miliardi di euro. Inoltre, il debito pubblico risulta in aumento, rispetto alla fine del 2011, di 50,709 miliardi di euro. Lo Stato esattore ha incassato nei primi cinque mesi dell’anno 142,101 miliardi di euro, in lievissimo aumento (+1,14%) rispetto ai 140,494 dello stesso periodo dello scorso anno. Nel solo mese di maggio gli incassi dell’erario sono stati pari a 30,806 miliardi di euro, in aumento del 4,64% rispetto ai 29,438 miliardi di maggio 2011. Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. Inviato su Uncategorized […]

  83. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  84. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  85. […] divorati dal debito sovrano. Una voragine di denaro pubblico generata dall’incapacità politica (Italia inclusa) che ci ha relegati allo status di paesi del Terzo […]

  86. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  87. […] per l’adozione di misure correttive”, e l’impegno a ridurre di 1/20 l’anno la voragine di debito pubblico eccedente il valore di riferimento del 60% sul […]

  88. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  89. […] uscito l’ultimo bollettino della Banca d’Italia, che però sembra cambiare retroattivamente le stime del debito pubblico italiano, di modo che la […]

  90. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  91. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  92. […] Il debito pubblico italiano è salito di altri venti miliardi in un mese, toccando una cifra mai vis… (pagina 5). […]

  93. Il debito pubblico italiano si è formato così:
    1. 1a Guerra Mondiale: gli industriali e le banche italiane convincono, pagando, il re e alcuni politici e giornalisti (Mussolini segnatamente) ad entrare in guerra. Lo stato per sviluppare le armi e sostenere lo sforzo bellico si indebita. La vittoria, Trento e Trieste e 1.500.000 di giovani uomini morti (che non avranno figli, nipoti e pronipoti che lavoreranno e pagheranno le tasse), non compenseranno mai lo sforzo sostenuto. Ma gli industriali ringraziarono molto,
    2. Mussolini sale al potere per garantire, non ostacolato dal re ovviamente e favorito dall’aristocrazia finanziaria, che lo stato pagasse gli industriali e restiìtuisse i soldi prestati dalle banche. La corruzione statale nasce qui.
    3. 2a Guerra Mondiale: copia-incolla della situazione della 1a GM. Stavolta non vinciamo, ma gli industriali ringraziarono lo stesso.
    4. Mattei e l’Eni: la politica anti Sette Sorelle di Mattei causa indebitamento finanziario, rialzo della bolletta petrolifera (dopo sua morte), fallimento tecnico delle banche italiane coinvolte.
    5. Le banche, per salvarsi, iniziano la speculazione mobiliare immobiliare.
    6. Craxi, che sa come stanno le cose realmente, raddoppia il debito pubblico confidando nell’importanza strategica della NATO. Grave errore.
    7. Prodi, che come Craxi, sa come stanno le cose realmente, fa entrare l’Italia nell’euro con un tasso di cambio doppio rispetto al Marco tedesco. Ricapitalizza in un giorno le banche italiane, ma uccide l’economia reale del paese.
    8. Oggi: si salvi chi può.

  94. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  95. […] questo punto vi riporto un articolo interessantissimo del blog il graffio che, in maniera pacata e nello stesso tempo colorita analizza la situazione minestrone che ci tocca […]

  96. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  97. […] dei nostri mezzi, il privato è più efficiente del pubblico, il debito pubblico è sotto controllo, ridurremo il numero, iprivilegi e i costi dei parlamentari, aboliremo il finanziamento […]

  98. […] DEBITO PUBBLICO ITALIANO […]

  99. SALVARE L’ AMERICA DAL FALLIMENTO VOLUTO DAGLI STAMPATORI DI MONETA-DEBITO, E’ POSSIBILE
    3 ottobre 2013
    Egregio presidente BARACK OBAMA,

    milioni di internettiani di tutti i ceti sociali, hanno finanziato la Sua campagna elettorale per volerLa libera da ogni obbligo verso le banche e le lobbies come nella civile tradizione del PARTITO DEMOCRATICO AMERICANO.

    Da tutto il mondo La stanno osservando, poiche’ è incredibile, come uno sparuto Gruppo di stampatori di moneta-debito, di banchieri e di operatori della finanza che spacciano derivati e titoli tossici, possa aver indebitato gli USA sino a minacciare di non essere piu’ disposti a fornire la liquidità monetaria per pagare gli stipendi ai dipendenti degli uffici pubblici statunitensi.

    Nell’ ERA INTERNETTIANA, il denaro deve essere il giusto compenso del lavoro utile che ogni uomo apporta alla propria comunita’ e bisogna impedire che sia utilizzato come strumento di afflizioni disumane da avidi parassiti.

    Oggi, i danni causati alle Comunita’ umane dalla finanza senza regole e freni, sono devastanti ed e’ giunta l’ ora di porvi fine poiché, non solo le famiglie di altri popoli, ma anche le famiglie americane sono disorientate, afflitte, rovinate da numerose bolle speculative e dai titoli tossici. Con spirito di auto difesa, Le hanno dato il voto sia il popolo ridotto in miseria che la working class e la middie class, che ora Le chiedono di essere tutelate.

    Benche’ la situazione sia disperata, Lei, presidente BARACK OBAMA, ha la possibilita’ di interrompere l’ indebitamento degli Usa, rendere vane le minacce degli stampatori di moneta-debito e salvare il Suo Paese dal fallimento.

    Utilizzi da subito l’ ordine esecutivo 11110 mai abrogato, firmato il 4 giugno 1963 da John Fitzgerald Kennedy e cominci a far funzionare le rotative per stampare moneta USA, chieda dove sono nascosti i 400 miliardi di euro già stampati da Kennedy e li mandi in circolazione così restituisce agli Americani il dono piu’ bello che possa avere un popolo per evitare crisi e progettare in serenita’ il proprio futuro: la possibilità di stampare e disporre di moneta senza indebitarsi, proprio come scritto dai Padri della Costituzione Americana.
    Grazie.

    Francesco Miglino
    http://www.partitointernettiano.it/

    Executive Order 11110
    AMENDMENT OF EXECUTIVE ORDER NO. 10289
    AS AMENDED, RELATING TO THE PERFORMANCE OF CERTAIN FUNCTIONS AFFECTING THE
    DEPARTMENT OF THE TREASURY

    By virtue of the authority vested in me by section 301 of title 3 of the United States Code, it is ordered as follows:
    Section 1. Executive Order No. 10289 of September 19, 1951, as amended, is hereby further amended – By adding at the end of paragraph 1 thereof the following subparagraph (j):
    (j) The authority vested in the President by paragraph (b) of section 43 of the Act of May 12,1933, as amended (31 U.S.C.821(b)), to issue silver certificates against any silver bullion, silver, or standard silver dollars in the Treasury not then held for redemption of any outstanding silver certificates, to prescribe the denomination of such silver certificates, and to coin standard silver dollars and subsidiary silver currency for their redemption
    and
    By revoking subparagraphs (b) and (c) of paragraph 2 thereof.
    Sec. 2. The amendments made by this Order shall not affect any act done, or any right accruing or accrued or any suit or proceeding had or commenced in any civil or criminal cause prior to the date of this Order but all such liabilities shall continue and may be enforced as if said amendments had not been made.
    John F. Kennedy The White House, June 4, 1963.

    PARTITO INTERNETTIANO
    http://www.partitointernettiano.it
    PARTITO INTERNETTIANO


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.