DEBITO PUBBLICO, ottobre: 2.014,693 miliardi di €uro

Il debito pubblico del BelPaese con le pezze al culo e la partitocrazia (senza vergogna) sempre più grassa e ladrona, sfonda quota 2.000 miliardi e a ottobre si attesta a 2.014,693 miliardi di euro, in valore assoluto il livello più alto di sempre: un altro record fallimentare messo a segno dal migliore amico dei banchieri e della finanza apolide Mario Monti, tanto osannato dal passacarte Napolitano che lo aveva nominato (in quattro giorni) su ordine della Bce con un colpo di stato finanziario per abbassare lo spread, e dalla cricca di nominati che lo hanno sostenuto. E questo boiardo bocconiano sarebbe il leader della succursale italiana dei popolari europei? L’ex grande condottiero della Commissione Trilaterale alla testa di Casini, Fini, Berlusconi, Bersani, Montezemolo, Vendola (ma non vi viene da vomitare?). Il governo dei meglio studiosi e cattedratici, farciti da professoroni di rango, si è dimostrato ancora una volta solo l’ennesima appendice dei parassiti che governano senza mandato questo paese-colonia preda oramai di usurai e mercanti di denaro. I dati, contenuti nel Supplemento al Bollettino statistico n°67 di Bankitalia dedicato alla “Finanza pubblica”, testimoniano impietosamente l’aumento di 71,7238 miliardi euro (+3,7%) dall’inizio dell’anno. Come se per astrazione statistica il debito pubblico grava per circa 33.081mila euro a testa, neonati compresi, sulle teste degli italiani. In ultimo, il Servizio Sanitario Nazionale che affoga nei debiti: circa 40 miliardi di euro. Anche in questo ci penserà il curatore fallimentare Mario Monti. Osservando quindi il teatrino politico delle ultime settimane non si può fare a meno di continuare a provare sempre più un profondo rigetto verso la totalità di questa ottusa dirigenza politica relegata al ruolo di amministrazione controllata che ha abdicato in maniera vergognosa, consegnando di fatto la Nazione ai boiardi tecnocrati transnazionali. Noi lo diciamo da tempo, questi ottusi profeti con un gran numero di lauree appese alle pareti del corridoio, più per decoro, vanno cacciati a pedate nel sedere. Loro sono il primo nemico.

Guarda i precedenti report del debito pubblico italiano:

Partecipanti al Capitale di Bankitalia SpA (agg. 22/10/2012):

8 commenti

  1. […] della miseria sociale Elsa Fornero, tasse e balzelli occulti di ogni sorta, una voragine di debito pubblico lasciata in eredità alle prossime quattro generazioni e il secondo intervento pubblico dopo […]

  2. […] della miseria sociale Elsa Fornero, tasse e balzelli occulti di ogni sorta, una voragine di debito pubblico lasciata in eredità alle prossime quattro generazioni e il secondo intervento pubblico dopo […]

  3. […] tecnocrazia bancaria internazionale ed europea che non intende perdere i quattrini investiti nel debito pubblico italiano, altresì cercando anche di chiudere qualche buon affare di fronte alle svendite degli asset […]

  4. […] tecnocrazia bancaria internazionale ed europea che non intende perdere i quattrini investiti nel debito pubblico italiano, altresì cercando anche di chiudere qualche buon affare di fronte alle svendite degli asset […]

  5. […] tecnocrazia bancaria internazionale ed europea che non intende perdere i quattrini investiti nel debito pubblico italiano, altresì cercando anche di chiudere qualche buon affare di fronte alle svendite […]

  6. […] Terzo polo che gli hanno ubbidito ciecamente) che ha portato sul baratro sociale l’Italia: debito pubblico (record) a 2.014,693 miliardi di euro, e disoccupazione al 11,1% con 2milioni 870mila di disperati […]

  7. […] Terzo polo che gli hanno ubbidito ciecamente) che ha portato sul baratro sociale l’Italia: debito pubblico(record) a 2.014,693 miliardi di euro, e disoccupazione al 11,1% con 2milioni 870mila disperati […]

  8. […] l’Italia: debito pubblico(record) a 2.014,693 miliardi di euro, e disoccupazione al 11,1% con 2milioni 870mila disperati […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.