DEBITO PUBBLICO, giugno: 1.972,940 miliardi di €uro

A giugno il debito pubblico italiano ha stabilito un nuovo record toccando quota 1.972,940 miliardi di euro dai 1.966,303 di maggio: è quanto si legge nel Supplemento al Bollettino Statistico n°43 della Banca d’Italia dedicato alla Finanza pubblica. A far aumentare il debito, secondo la Bankitalia, è stato l’incremento delle disponibilità liquide detenute dal Tesoro (da 10,3 miliardi a 46,1 miliardi) e scarti di emissione (1,7 miliardi), che hanno più che compensato l’avanzo di 5,4 miliardi registrato nel mese. Quest’ultimo è stato ridotto (e di conseguenza il debito accresciuto) per 0,2 miliardi (1,4 miliardi nello stesso mese del 2011) dalla quota di pertinenza dell’Italia delle erogazioni effettuate dall’European Financial Stability Facility (EFSF). Al netto delle erogazione, l’avanzo del mese è stato pari a 5,6 miliardi (2,6 miliardi superiore rispetto al corrispondente periodo del 2011). Nei primi sei mesi dell’anno il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (47,7 miliardi) è stato superiore di 1,1 miliardi rispetto a quello registrato nel corrispondente periodo del 2011 (46,6 miliardi), aumento dovuto principalmente ai maggiori esborsi in favore degli altri Paesi dell’area dell’euro (pari, nel periodo di riferimento, a circa 16,6 miliardi, a fronte dei 6,1 nel 2011); le misure relative alla tesoreria unica hanno comportato il riversamento da parte degli enti decentrati presso la tesoreria centrale di 9,0 miliardi, precedentemente detenuti presso il sistema usurocratico bancario. L’Unione europea, (af)fondata a Maastricht sull’usura, e la sua moneta artificiale, l’Euro, sono stati imposti agli italiani e ai Popoli europei con l’inganno e la truffa, da trattati sottoscritti da politici vigliacchi e corrotti, e meritevoli di fucilazione per alto tradimento, che hanno svenduto la Sovranità a soggetti occulti al servizio dei poteri finanziari sovranazionali. Le banche, il braccio armato dell’intero sistema criminale finalizzato all’usura, che produce debiti e debitori e si arricchisce, continua ad ingrassare alle spalle dei Popoli.

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.