Banche fallite negli Stati Uniti: Luglio 2012

Nel mese di Luglio 2012, negli Stati Uniti, altri 8 istituti di credito sono andati ad aggiungersi al lungo elenco dei fallimenti bancari iniziati dalla crisi dei mutui subprime. In totale, negli Stati Uniti, a chiudere i battenti sono state 456 banche: 39 nel 2012, 92 (2011), 157 (2010), 140 (2009), 25 (2008) ed infine 3 nel 2007. Per quanto riguarda la collocazione geografica nei 51 stati americani del numero di banche che hanno terminato le proprie operazioni, la classifica è guidata dalla Georgia (GA) con 86 banche fallite, seguono poi la Florida (62), l’Illinois (52) e la California con 39. Dopo cinque anni, non è cambiato nulla, le grasse banche continuano a comportarsi come se nulla fosse accaduto: giocano e vincono coi nostri risparmi perchè solo grazie all’aiuto pubblico esiste ancora un sistema finanziario in cui una banca può continuare a trarre profitti con i capitali rapinati.
.

BANCA

CITTÀ STATO CERT#

CHIUSURA

Jasper Banking Company

Jasper GA 16240 27 Lug 2012
Second Federal Savings and Loan Association of Chicago Chicago IL 27986

20 Lug 2012

Heartland Bank

Leawood KS 1361 20 Lug 2012
First Cherokee State Bank Woodstock GA 32711

20 Lug 2012

Georgia Trust Bank

Buford GA 57847 20 Lug 2012
The Royal Palm Bank of Florida Naples FL 57096

20 Lug 2012

Glasgow Savings Bank

Glasgow MO 1056 13 Lug 2012
Montgomery Bank & Trust Ailey GA 19498

06 Lug 2012


IL DEBITO PUBBLICO U.S.A IN TEMPO REALE

Dall’inizio della crisi dei mutui subprime nel 2007, le banche americane che hanno terminato le proprie operazioni per ciò che riguarda la loro collocazione geografica negli Stati:

  • Georgia, GA [86 failed banks]
  • Florida, FL [62]
  • Illinois, IL [52]
  • California, CA [39]
  • Minnesota, MN [20]
  • Washington, WA [17]
  • Michigan, MI [13]
  • Missouri, MO [13]
  • Arizona, AZ [12]
  • Nevada, NV [11]
  • Colorado, CO [9]
  • South Carolina, SC [9]
  • Kansas, KS [9]
  • Texas, TX [9]
  • Maryland, MD [8]
  • Alabama, AL [7]
  • Oregon, OR [6]
  • Pennsylvania, PA [6]
  • Utah, UT [6]
  • Wisconsin, WI [6]
  • New Jersey, NJ [5]
  • North Carolina, NC [5]
  • Ohio, OH [5]
  • Oklahoma, OK [5]
  • New York, NY [4]
  • Indiana, IN [3]
  • Nebraska, NE [3]
  • New Mexico, NM [3]
  • Puerto Rico (*), PRI [3]
  • Tennessee, TN [3]
  • Virginia, VA [3]
  • Arkansans, AR [2]
  • Iowa, IA [2]
  • Louisiana, LA [2]
  • Mississipi, MS [2]
  • Idaho, ID [1]
  • Kentuchy, KY [1]
  • Massachussets, MA [1]
  • South Dakota, SD [1]
  • West Virginia, WV [1]
  • Wyoming, WY [1]
  • Alaska, AK [0]
  • Connecticut, CT [0]
  • Delaware, DE [0]
  • Hawaii (**), HI [0]
  • Maine, ME [0]
  • Montana, MT [0]
  • New Hampshire, NH [0]
  • North Dakota, ND [0]
  • Rhode Island, RI [0]
  • Vermont, VR [0]
(*) Ufficialmente il Commonwealth di Porto Rico, è un territorio non incorporato degli Stati Uniti d’America dotato di autogoverno, situato nel nord-est del mar dei Caraibi tra la Repubblica Dominicana e le isole Vergini.
(**) Dal 21 agosto 1959, lo stato di Hawaii è il 50º degli Stati Uniti d’America e ha giurisdizione su tutte le isole dell’arcipelago, con l’eccezione dell’Atollo di Midway, che è sotto controllo federale
.
Per consultare tutti i report dei fallimenti bancari:

1 commento

  1. tutta gentaglia ke dovrà cominciare a metterci olio di gomito, così non dovranno più preoccuparsi di come spendacciare i soldi estorti … o meglio: tentata estorsione !!!!!!!!!!!


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.