Gabriele Sandri, giustizia è fatta!

Sono passati 1.525 giorni dall’uccisione del tifoso della Lazio Gabriele Sandri, assassinato dall’agente scelto della Polizia Luigi Spaccatorella. La I sezione penale della Cassazione di Firenze, ha confermato il verdetto di secondo grado in tre ore di camera di consiglio condannando a 9 anni e 4 mesi l’agente della polstrada Spaccatorella, dichiarato colpevole dell’omicidio volontario del tifoso laziale Gabriele Sandri, 26 anni, avvenuto l’11 novembre 2007 sull’A1 nei pressi di Arezzo. L’agente «andrà a costituirsi». Spaccarotella che non ha subito carcerazione preventiva durante le indagini preliminari, era stato condannato in primo grado a 6 anni di reclusione per omicidio colposo (il pm ne aveva chiesti 14), determinato da colpa cosciente. In secondo grado i fatti erano stati qualificati come omicidio volontario per dolo eventuale e la pena era stata elevata a nove anni e quattro mesi di reclusione. La «colpa cosciente», ricorre quando l’agente ha previsto l’evento senza però averlo voluto: in definitiva, l’agente Spaccatorella avrebbe sparato contro Sandri, secondo i giudici, senza intenzione di ucciderlo, ma accettando il rischio che quell’evento potesse verificarsi. Il ricorso dell’imputato in Cassazione è stato ora rigettato e la sentenza è così diventata irrevocabile. «Non è il discorso dell’anno in più o in meno di carcere, l’importante è che il principio di diritto sull’uguaglianza dei cittadini davanti alla legge sia stato rispettato», ha detto Cristiano Sandri, il fratello. Giustizia è fatta! Ma la sentenza non cancella la vergogna di quei giorni e la follia di un gesto sconsiderato.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.