La ministra del benessere

Quattro parole a Elsa Fornero, la signora che cura il Nuovo Benessere (“welfare”) degli italiani. Il “contributivo per tutti” – tanto lodato dai noti teleimbonitori che hanno creato su questa falce alle pensioni una spessa cortina di fumo sbandierando a reti unificate la conquista dei “tagli alla casta” – è una porcata. Non soltanto butta alle ortiche quasi un secolo di conquiste sociali italiane e trasforma l’Inps in una banca per pochi, ma, unito al parallelo sfondamento del limite dei quarant’anni per le pensioni di anzianità, condanna i nostri giovani al suicidio assistito. Gioventù che già o è disoccupata, o è precaria (con quote contributive ridicole) o vedrà iniziare, nei migliori casi, il versamento contributivo in età avanzata. Ed è anche una porcata contro le donne e tutti gli italiani che hanno perso, a qualunque età, il lavoro a causa della crisi. La Signora del Benessere non può ignorare che gli unici premiati, con il “contributivo”, saranno i privilegiati, quelli della casta: quel singolo la cui ricchezza determinerà la miseria di almeno 20 connazionali.

da Lorenzo Moore, RINASCITA

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.