BANCHE FALLITE NEGLI USA: Novembre 2011

Il disastro attuale dove ha origine? Nel vampirismo che ha sempre caratterizzato l’egemonia bancaria e nel sempre più potente riciclaggio e circolazione di danaro “creato dal nulla” con l’infame intenzione di fare pagare al Popolo la crisi del capitalismo avvelenato da banksters pescecani con lo stratosferico debito realizzato depredando a mani basse il denaro pubblico. Nell’arco degli ultimi 3 anni, le economie che hanno avuto come interesse supremo il profitto per il profitto, sono state introdotte a viva forza nei processi di integrazione e crisi globale del sistema cui la ripresa economica è ora a rischio. Nel 2008 si trattava della crisi subprime “made in America“. Ora tocca alla crisi del debito sovranomade in Europe“. Negli Stati Uniti i consumi (71% del Pil) devono fare i conti con una recessione di bilancio simile a quella avvenuta in Giappone. Mai prima d’ora l’America, la più grande consumatrice del mondo, è stata così debole per così tanto tempo. Un simile scenario si prospetta anche per l’Europa, infatti, nell’ipotesi in cui l’Eurozona sopravviva, le prospettive dell’economia restano cupe poichè le economie lacerate dalla crisi degli Stati falliti, sono già in recessione. Pensare di salvare le economie europee sacrificando le retribuzioni del lavoro, è semplicemente folle. Gli euroservi dei gangster di Wall Street e dell’Alta finanza mondialista che hanno sottratto al popolo l’emissione e il controllo della moneta e dell’economia non dicono che il fondo salvastati altro non è che un fondo salvabanche. L’idea di governi economici basati esclusivamente sul mercato, è alla base della grande illusione europea senza leadership e unita dall’euro, che ha controllato le differenze interne economiche e sociali secondo la logica dei mercati finanziari. Se Sparta piange che Atene non rida! Negli Stati Uniti, lo scorso mese di Novembre altri 5 istituti di credito sono andati ad aggiungersi al lungo elenco dei fallimenti bancari. A chiudere i battenti dall’inizio della crisi dei mutui subprime sono state 415 banche: 90 (2011); 157 (2010); 140 (2009); 25 (2008); 3 (2007).

BANCA

CITTÀ STATO CERT#

CHIUSURA

Central Progressive Bank

Lacombe LA 19657

18 nov 2011

Polk County Bank

Johnston IA 14194

18 nov 2011

Community Bank of Rockmart

Rockmart

GA

57860

10 nov 2011

SunFirst Bank

Saint George UT 57087 04 nov 2011
Mid City Bank, Inc. Omaha NE 19397

04 nov 2011

Il debito pubblico U$A in tempo reale:
(Clicca qui)

Dall’inizio della crisi dei mutui subprime nel 2007, le banche americane che hanno terminato le proprie operazioni per ciò che riguarda la loro collocazione geografica negli Stati:

  • Georgia, GA [77 Failed Banks]
  • Florida, FL [56]
  • Illinois, IL [47]
  • California, CA [38]
  • Washington, WA [17]
  • Minnesota, MN [17]
  • Michigan, MI [12]
  • Missouri, MO [12]
  • Arizona, AZ [11]
  • Nevada, NV [11]
  • Colorado, CO [9]
  • Texas, TX [9]
  • Kansas, KS [8]
  • South Carolina, SC [7]
  • Alabama, AL [6]
  • Maryland, MD [6]
  • Oregon, OR [6]
  • Utah, UT [6]
  • Wisconsin, WI [6]
  • Ohio, OH [5]
  • Pennsylvania, PA [5]
  • New Jersey, NJ [4]
  • New York, NY [4]
  • North Carolina, NC [4]
  • Oklahoma, OK [4]
  • Nebraska, NE [3]
  • New Mexico, NM [3]
  • Puerto Rico (*), PRI [3]
  • Virginia, VA [3]
  • Arkansans, AR [2]
  • Indiana, IN [2]
  • Iowa, IA [2]
  • Louisiana, LA [2]
  • Mississipi, MS [2]
  • Idaho, ID [1]
  • Kentuchy, KY [1]
  • Massachussets, MA [1]
  • South Dakota, SD [1]
  • West Virginia, WV [1]
  • Wyoming, WY [1]
  • Alaska, AK [0]
  • Connecticut, CT [0]
  • Delaware, DE [0]
  • Hawaii (**), HI [0]
  • Maine, ME [0]
  • Montana, MT [0]
  • New Hampshire, NH [0]
  • North Dakota, ND [0]
  • Rhode Island, RI [0]
  • Tennessee, TN [0]
  • Vermont, VR [0]
(*) Ufficialmente il Commonwealth di Porto Rico, è un territorio non incorporato degli Stati Uniti d’America dotato di autogoverno, situato nel nord-est del mar dei Caraibi tra la Repubblica Dominicana e le isole Vergini.
(**) Dal 21 agosto 1959, lo stato di Hawaii è il 50º degli Stati Uniti d’America e ha giurisdizione su tutte le isole dell’arcipelago, con l’eccezione dell’Atollo di Midway, che è sotto controllo federale.

Per consultare tutti i report:

Advertisements

3 commenti

  1. […] Articolo:  BANCHE FALLITE NEGLI USA: Novembre 2011 Aggregato il   1 dicembre, 2011 nella categoria Banche, Guida alla Scelta, Mutui, Online […]

  2. […] Fonte: https://ilgraffionews.wordpress.com/2011/12/01/banche-fallite-negli-usa-novembre-2011/ […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.