THE DOLLAR AND THE VATICAN

L’Apocalisse, nella Bibbia, parla della caduta  di Babilonia (che molti identificano in Roma), “colei che si è prostituita con tutti i grandi e potenti della terra”. Molti sostengono che quando la Madonna dice che nei più grandi vertici della chiesa si è insidiato Satana essa si riferisca proprio al Vaticano, ciò fu inizialmente riportato nel messaggio che la Vergine diede alla Salette nel 1800: “i preti sono diventati cloache di impurità e stanno conducendo le anime verso la propria distruzione”. Anche Paolo VI fece dichiarazioni pubbliche in cui affermava che “il fumo di satana è entrato nel tempio di Dio”. Questo papa morì misteriosamente così come è avvenuto a Pio XII e Giovanni Paolo I. Le parole del pontefice romano Benedetto XVI, il 25 dicembre 2005 in piazza San Pietro a Roma: “…nell’edificazione di un Nuovo Ordine Mondiale, fondato su giusti rapporti etici ed economici…” (clicca e guarda il video). Tutti coloro che hanno ascoltato il discorso che il  Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano ha pronunciato il 04 novembre 2007, sicuramente non si sono accorti della frase che ha “nascosto” nel bel mezzo della sua filastrocca, condita di pace e di frasi fritte. Ma è esattamente quella la frase che egli, in sintonia con i dettami degli illuminati europei, ha pronunciato: «…per contribuire alla creazione di un Nuovo Ordine Mondiale…» (clicca e guarda il video). È importante che tutti aprano gli occhi e le orecchie.

Il Vaticano ieri ha fatto appello alla creazione di una nuova autorità finanziaria mondiale che “regoli il flusso e il sistema degli scambi monetari”, superi il sistema di Bretton Woods e coinvolga i Paesi emergenti e quelli in via di sviluppo, nella prospettiva della creazione di una più generale “autorità pubblica a competenza universale“. Questo uno dei punti principali del documento presentato dal presidente cardinal Peter. K.A. Turkson e dal suo braccio destro monsignor Mario Toso “Per una riforma del sistema finanziario e monetario internazionale nella prospettiva di un’autorità pubblica a competenza universale” (scaricabile in basso) presentato in Vaticano dal Pontificio consiglio per la giustizia e la pace. Nel documento si fa appello “alla riforma del sistema monetario internazionale e, in particolare, all’impegno per dar vita a qualche forma di controllo monetario globale, peraltro già implicita negli statuti del fondo monetario internazionale. Rothshild, Warburg, Rockefeller, Wilson, Harriman, Carnegie, Bush, Hoppenheimer, Milner sono solo alcune delle famiglie delle strutture operative del comando oligarchico dal quale l’Alta finanza internazionale pianifica e concretizza l’asservimento dei popoli del pianeta mediante meccanismi capitalistico-finanziari della grande usura e che operano nell’ombra in funzione di una strategia di dominio planetario, per la creazione del Nuovo Ordine Mondiale…in Gold and God we trust…amen!

Per una riforma del sistema finanziario e monetario internazionale
nella prospettiva di un’autorità pubblica a competenza universale
Città del Vaticano, 2011

Annunci

1 commento

  1. […] di giungere alla realizzazione di un progetto che prevede l’instaurazione di un unico Governo Mondiale, depositario del potere economico, politico, culturale e religioso. Le articolazioni strutturali di […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.