NUOVI STRUMENTI DI MORTE DEL BOIA SI✡NISTA

Si potrebbero riempire volumi e volumi se si volesse fare la cronaca completa delle violazioni dei diritti dell’uomo messe in atto giornalmente dai mezzi di repressione sionisti esercito, aviazione, polizia, leggi razziste, tribunali di parte, torturatori nei campi e nelle prigioni, impiego di armi vietate comprese le bombe al fosforo. Aggiorniamo il bilancio degli ultimi giorni: un bambino palestinese di 10 anni sprangato da 13 coloni dell’avamposto ebraico di Ramat Migron; e l’uccisione di altri 3 palestinesi, nella notte tra sabato e domenica, in un raid aereo nella Striscia. Salgono a 15 le vittime, da giovedì scorso, tra cui un bambino di 2 anni (in foto), Islam Qreiqe’, fatto a pezzi da un missile lanciato da un drone in Ath-Thaltheen Street, insieme ad altri tre civili palestinesi, tutti orrendamente mutilati. La stampa italiota al soldo del boia sionista cita il fatto in due righe e continua a parlare di “rappresaglia” di Israele contro i “terroristi” palestinesi. L’articolo di fede più importante rimane che Israele sia vittima sfortunata del terrorismo, di attacchi militari, di odio implacabile e irrazionale. La cosa notevole in questo macabro bilancio di morte è che il terrorismo sionista, che continua a manifestare impunemente le sue tendenze sanguinarie, non è riuscito a piegare i palestinesi. Oggi, l’esercito sionista uccide tutti i giorni civili palestinesi, senza altra ragione se non quella di mantenere l’atmosfera del terrore. I loro metodi di assassinio si sono arricchiti di un nuovo strumento di morte: il servile silenzio dell’informazione. Come si vede, il progresso esiste

Advertisements

2 commenti

  1. […] al post pubblicato ieri, per chiarire questa sintesi, è necessario richiamare un’altra forma di terrorismo, più […]

  2. […] ruffiani che non riescono a vedere oltre la punta del loro naso adunco. Infatti, per occultare i massacri dei Palestinesi, che con cadenza sistematica vengono compiuti da Israele, fanno ricorso all’accusa strumentale di […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.