In un mondo di bolle e di stupidi come pecore

Ha già fatto crollare lira e sterlina una volta, e potrebbe aver guadagnato una fortuna dallo storico declassamento degli Stati Uniti. Secondo il MailOnline, l’usuraio ottantenne George Soros, figlio di ebrei ungheresi, potrebbe avere a che fare con il misterioso investitore che ha guadagnato quasi 1 miliardo di dollari scommettendo sul downgrade Usa, dato 10/1, settimane prima della stangata di Standard & Poor’s. Soros, noto come l’uomo che ha messo in ginocchio la Banca d’Inghilterra, il 16 settembre 1992, giorno del “mercoledì nero”, balzò all’onore delle cronache per aver venduto allo scoperto oltre 10 miliardi di dollari in sterline, portandosi via un bottino pari a 1,1 miliardi di dollari, simile a quello del misterioso investitore che ha scommesso sul declassamento Usa. Tra le ragioni che vorrebbero Soros come la mente del colpaccio, sia la presunta vicinanza con alcuni uomini forti dell’amministrazione del maggiordomo di Wall Street, Barack Obama, che la decisione dello speculatore di chiudere i battenti del suo fondo di investimenti. Decisione che, nel caso, gli avrebbe permesso di eludere il controllo SEC, l’autorità di vigilanza Usa sulla Borsa. Un profilo, a becco di avvoltoio…

Annunci

2 commenti

  1. […] come Warren Buffet e George Soros, tanto per citare i più famosi, che servono la causa speculando a destra e a manca con i loro […]

  2. […] delle banche centrali, i “board” delle banche d’affari, i “filantropi” speculatori alla Soros, i lacchè alla Andreatta, Draghi, Barucci e i van Miert, i Ciampi e i Prodi in pochi anni hanno […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.