AFGHANISTAN, LA CAMERA PROROGA LA GUERRA

L’Aula della Camera ha approvato il disegno di legge di “Conversione in legge del decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 228, recante proroga degli interventi di cooperazione allo sviluppo e a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione, nonché delle missioni internazionali delle forze armate e di polizia (C.3996-A)”, presentato il 4 gennaio 2011. L’iter dell’esame in Commissioni riunite III (Affari esteri e comunitari) e IV (Difesa) del ddl era iniziato l’11 gennaio 2011 e concluso il 19 gennaio 2011 con la Relazione della Commissione (richiesta autorizzazione a riferire oralmente CIRIELLI Edmondo, Relatore per la Commissione IV Difesa e DOZZO Gianpaolo, Relatore per la Commissione III Affari esteri) dopo alcune fasi di procedimenti e dibattiti. Sono stati stanziati 754.300 milioni di euro, di cui 61,95 mln serviranno alle operazioni di ricostruzione civile, mentre i restanti 692,346 milioni di euro sono destinati a coprire le spese per le missioni militari. Hanno votato a favore: PdL, UdC, FLI, Lega Nord, PD. Un deputato si è astenuto. IdV ha votato contro. Il provvedimento passa ora all’esame del Senato. Solo per l’iniziativa di cooperazione in favore dell’Afghanistan è autorizzata, a decorrere dal 1 gennaio 2011 e fino al 30 giugno 2011, la spesa di 16,5 milioni di euro ad integrazione degli stanziamenti di cui alla Legge 26 febbraio 1987 n.49, come determinati dalla Tabella C allegata alla Legge 13 dicembre 2010 n.220, e di 1,5 milioni di euro per la partecipazione italiana al Fondo fiduciario NATO destinato al sostegno dell’esercito nazionale afghano.

LE MISSIONI INTERNAZIONALI IN CORSO 
(dati aggiornati al 22 ottobre 2010)

BALCANI:

Missione  Descrizione Unità autorizzate dal D.L. 1/2010 Unità autorizzate dal D.L. 102/2010
Joint Enterprise Missione della NATO (in corso dalla fine del 2004), che concorre al mantenimento della sicurezza nell’area, coordinando le attività delle missioni KFOR e MSU in Kosovo (presenza italiana da giugno 1999) 1.441 1.172

MSU

 

Missione militare di mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica a supporto delle operazioni di pace nei Balcani
NATO HQ Skopje NATO Headquarters Skopje, di supporto alle attività di monitoraggio in FYROM, cura i rapporti tra NATO e autorità macedoni (dal giugno 2002)
NATO HQ Sarajevo Missione Headquarters Sarajevo NATO di supporto alle attività di monitoraggio in Bosnia-Erzegovina, cura i rapporti tra NATO e autorità bosniache (dal dicembre 2004)
MAIL-T  Missione NATO (ex NATO HQ) a Tirana di supporto alle Forze armate albanesi dopo l’ingresso dell’Albania nella NATO (dall’aprile 2009)
EULEX Kosovo  Missione dell’Unione europea di supporto alle autorità kosovare nei settori di polizia, giudiziario e doganale; in corso dal dicembre 2008
UNMIK Missione dell’ONU, costituita nel 1999, con il compito di formare e sostenere l’amministrazione civile del Kosovo; ha ceduto parte delle sue attività alla missione EULEX 1 1
Althea Missione dell’Unione europea in Bosnia-Erzegovina, che dal dicembre 2004 ha sostituito la missione SFOR della NATO; la missione contribuisce al mantenimento delle condizioni di sicurezza necessarie al consolidamento della pace nell’area 250 172
EUPM Missione dell’Unione europea di assistenza e riorganizzazione delle Forze di Polizia della Bosnia-Erzegovina ed il mantenimento della stabilità nell’area (dal gennaio 2003) 19 19
DIE  Delegazione italiana di esperti per la cooperazione bilaterale con le Forze armate albanesi ed il sostegno alla loro riorganizzazione (dall’ottobre 1997) 21 13
Bilaterale Interni Missione in Albania finalizzata all’opera di addestramento delle Forze di polizia albanesi (in corso dall’ottobre 1997); coopera alla riorganizzazione delle strutture di polizia albanesi attraverso un ufficio di collegamento interforze costituito nel 2002 in Albania 59 57

CAUCASO:

Missione

Descrizione Unità autor. 1/10

Unità autor. 102/10

     

EUMM Georgia

Missione dell’Unione europea in Georgia per il monitoraggio   di quanto previsto dagli accordi UE-Russia dell’agosto-settembre 2008 e per contribuire alla stabilità della Georgia e delle aree limitrofe (dal settembre 2008)     15     15

AFRICA:

Missione

Descrizione Unità autor. 1/10

Unità autor. 102/10

  

EUPOL RD Congo

Missione dell’Unione europea per la riforma e la ristrutturazione della polizia della Repubblica Democratica del Congo (dal luglio 2007)     4   

 

4

    

UNAMID

Missione ONU-Unione africana in Darfur per il controllo del cessate il fuoco e per la protezione degli osservatori al fine di sostenere il processo di pace nel Darfur (dal gennaio 2008)    103     3

CORNO D’AFRICA:

Missione Descrizione Unità autor. 1/10

Unità autor. 102/10

    

Atalanta

Missione dell’Unione europea nel golfo di Aden, di scorta al naviglio collegato alla missione umanitaria del World Food Program e di deterrenza e contrasto alla pirateria (dal dicembre 2008)    257  

 

232

  

Ocean Shield

Missione della NATO per il contrasto alla pirateria nell’area del Corno d’Africa (dall’agosto 2009)    225  

 

225

 
EUTM-Somalia
Missione dell’Unione europea per l’addestramento delle forze di sicurezza somale   
 
19 

MEDIO ORIENTE:

Missione

Descrizione Unità autor. 1/10

Unità autor. 102/10

   

UNIFIL

Forza Temporanea delle Nazioni Unite in Libano), attualmente a guida italiana, in corso dal 1979; dal 2006 è stata potenziata ed assiste il Governo libanese nel controllo del territorio confinante con Israele    1.900   

 

1.780

  

EU BAM Rafah

Missione dell’Unione europea presso il valico di Rafah, al confine fra la striscia di Gaza e l’Egitto    11  

 

3

   

TIPH II

Missione a Hebron, in Cisgiordania, di supporto alla sicurezza del territorio, di monitoraggio e osservazione, coordina le proprie attività con le Autorita palestinesi ed israeliane (dal gennaio 1997)    12  

 

13 

 

   EUPOL COPPS Missione dell’Unione europea che, dal luglio 2006, contribuisce all’istituzione di una struttura di polizia sotto la direzione palestinese    2  

 

2

   

NTM-I

Missione NATO in Iraq di assistenza e di addestramento delle Forze di sicurezza irachene (dall’agosto 2004)    78  

 

73

Cooperazione con l’Iraq nel settore navale

Assistenza alla navigazione per il trasferimento, dall’Italia, di 3 unità navali acquistate dall’Iraq    70   70

MEDITERRANEO:

Missione Descrizione Unità autor. 1/10

Unità autor. 102/10

    

Active Endeavour

Attività navale della NATO, nel Mediterraneo, per il contrasto al terrorismo internazionale attraverso il monitoraggio del traffico delle merci via mare nella regione (dall’ottobre 2001)    662  

 

437

   UNFICYP Missione dell’ONU a Cipro per il mantenimento della pace e per il controllo del cessate il fuoco a Cipro (dal luglio 2005)    4  

 

4

  

Missione in Libia contro la tratta degli esseri umani

Missione Italia-Libia contro la tratta degli esseri umani, finalizzata, dal giugno 2009, a realizzare una cooperazione tra i due Paesi per fronteggiare il fenomeno dell’immigrazione clandestina     29    23

AFGHANISTAN:

Missione

Descrizione Unità autor. 1/10

Unità autor. 102/10

   

ISAF

Missione della NATO) di supporto al Governo dell’Afghanistan nel mantenimento della sicurezza nel Paese (dal dicembre 2002)     3.451   

 

 3.941

EUPOL Afghanistan

Missione dell’Unione europea che favorisce lo sviluppo di una struttura di sicurezza afgana sostenibile ed efficace (dal giugno 2007)

AREA CENTRO AMERICA:

Missione

Descrizione Unità autor. 1/10

Unità autor. 102/10

   

MINUSTAH

Missione ad Haiti per assicurare condizioni di stabilità che favoriscano il processo di democratizzazione    130    130

UNITA’ IMPIEGATE SECONDO LA NOTA AGGIUNTIVA AL BILANCIO DELLA DIFESA Nella tabella sottostante sono indicati i dati contenuti nella nota aggiuntiva al bilancio di previsione del Ministero della difesa pubblicata nell’ottobre 2011. Tali dati fanno riferimento al quantitativo effettivo, a quella data, del personale militare impiegato nelle diverse missioni. La nota aggiuntiva non fa quindi riferimento al personale delle forze civili di polizia impiegato nelle diverse missioni internazionali:

  • Joint Enterprise,1.400
  • NATO HQ Skopje,1
  • NATO HQ Sarajevo, 3
  • MAIL-T, 1
  • ACTIVE ENDEAVOUR, 220
  • ALTHEA, 230
  • DIE, 13
  • EUPM8 ISAF, 3.970
  • EUPOL AFGHANISTAN, 6
  • TIPH II, 13
  • UNFICYP, 4
  • UNIFIL, 1.780
  • EUPOL RD CONGO, 4
  • EUMM GEORGIA, 15
  • ATALANTA, 220
  • OCEAN SHIELD, 230
  • NTM-I, 73
  • EU BAM RAFAH, 1
  • UNAMID, 3
  • UNAMA, 1
  • MINUSTAH, 130
  • EUTM SOMALIA, 19

TOTALE8: 345

MISSIONI PRIVE DI AUTORIZZAZIONE LEGISLATIVA Sono in corso inoltre le seguenti missioni, per le quali non sono necessari provvedimenti legislativi di autorizzazione o di proroga:

  • UNMOGIP, Missione ONU costituita per supervisionare il cessate il fuoco del 1949 tra India e Pakistan, nello Stato di Jammu e Kashmir (dal 1959): 8
  • UNTSO, Missione ONU per il rispetto del’Arminstizio del 1949 tra Israele e Egitto, Libano, Giordania e Siria al termine della prima guerra arabo-israeliana (dal 1958) ed il controllo del cessate il fuoco stabilito nella zona del Canale di Suez e sulle Alture del Golan a seguito della guerra arabo-israeliana del giugno 1967: 8
  • MFO, Forza multinazionale di interposizione e pattugliamento dello stretto di Tiran nel Sinai tra Egitto e Israele (dal 1982), per assicurare la libertà di navigazione: 78
  • MIATM, Missione italiana a Malta che fornisce, dal 1988, assistenza all’addestramento militare di personale militare in vari settori d’impiego e assicura un servizio di ricerca e soccorso (SAR): 36
  • MINURSO, Missione ONU nel territorio contestato del Sahara occidentale (dal 1991), costituita per controllare lo svolgimento del referendum sull’autodeterminazione del popolo Sahrawi: 5
  • UNAMA, Missione ONU in Afghanistan (dal 2002) costituita per supportare la popolazione locale nello stabilire solide basi per lo sviluppo di una pace sostenibile, per sostenere il Governo locale al fine di risolvere le criticità nel campo della sicurezza e dello sviluppo economico, nonché per sostenere l’attuazione degli impegni assunti dalla comunità internazionale e dall’Afghanistan in occasione di alcune conferenze internazionali: 1

TOTALE: 136

PROROGHE E AUTORIZZAZIONI DI MISSIONI INTERNAZIONALI

In molte occasioni i profili giuridici ed economici della partecipazione dei militari italiani a tali missioni sono stati disciplinati attraverso il ricorso a Decreti Legge. Nel corso della XVI Legislatura si è intervenuti come di seguito:

In tal senso si è intervenuti da ultimo con il Decreto Legge 29 dicembre 2010, n°228, presentato alla Camera dei deputati il 4 gennaio scorso ed approvato il 25 gennaio 2011 che proroga le missioni dal 1 gennaio 2011 al 30 giugno 2011.

Siccome non siamo “ufficialmente” in guerra, poichè in Afghanistan ci siamo andati 7 anni fa per regalare dolci, giocattoli e palloncini colorati ai bambini, nei salotti profumati dei veterani imboscati in fureria diranno ciò che si dice in ogni democrazia, le stesse cose: In Afghanistan c’è la Befana, ma non si deve dire!

Art. 11: L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

I militari italiani, i vertici militari e politici, in violazione dell’art. 11 della Costituzione, partecipano a una guerra, non difensiva ma offensiva, in cui i conclamati propositi di aiuto alla società afghana non servono più da tempo a nascondere la realtà. Andrebbero processati per alto tradimento tutti gli ipocriti fiancheggiatori che osano ripetere fino all’estenuazione la “necessità di consolidare la democrazia in Afghanistan”.

Annunci

6 commenti

  1. basterebbe far ascoltare queste testimonianze a questi signori

    http://coriintempesta.altervista.org/blog/mike-prysneril-soldato-dinverno/

  2. […] ciò che concerne il mantenimento di truppe mercenarie all’estero, va detto che la situazione militare in Italia è paradigmatica di un’altrettale sudditanza […]

  3. […] di pace orwelliana” del 2004. Lacrime a comando e profonda commozione bipartisan dai soliti coccodrilli del […]

  4. […] Bretagna e Germania hanno tagliato i fondi di quasi il 10%, la Spagna del 35%, mentre l’Italia li ha aumentati di circa il 10% e la Francia dello […]

  5. […] disponibili vengono concentrate sui reparti e sui sistemi che oggi possono essere impiegati nelle missioni di mantenimento della pace (peace-keeping) che vedono impegnate le nostre forze armate. Se ciò, da un lato, garantisce che […]

  6. […] in Libia che nei primi 3 mesi è costata oltre 1 miliardo di euro), è infatti in linea con i precedenti finanziamenti semestrali. Nessun taglio, nella manovra del Tesoro, nemmeno per le spese militari di riarmo (3,6 miliardi di […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.