IL CUBO DI RUBY

Silvio Berlusconi è un uomo di cuore, anzi di cuori, con una caratteristica certa: la mignottocrazia. Dopo le escort Barbara Montereale, Terry De Nicolò e Patrizia D’Addario, è stato il turno di dare un “aiutino” anche alla minorenne Ruby, la cubista marocchina che gli sta togliendo il sonno e che avrebbe partecipato a festini particolari con lui, Emilio Fede e Lele Mora, ricevendo in cambio anche dei regali. La curiosità scatenata è tanta per questo ennesimo gossip che sta colpendo il presidente del consiglio che ha definito tutto questa semplicemente spazzatura mediatica smentendo ci sia nulla da nascondere. Lo stesso Emilio Fede ha detto che probabilmente può anche aver visto di sfuggita Ruby: «Potrei averla incrociata un paio di volte, alle cene a casa di Berlusconi», ammette, ma di essere all’oscuro di qualunque indagine a suo carico. La Rete, ovviamente, non poteva esimersi dal tam-tam su questo ennesimo scandalo a carico di Silvio Berlusconi, nel quale anche la curiosità per il Bunga-Bunga presidenziale sta tenendo banco e lo farà ancora per diverse settimane. E’ chiaro che indigna il caso Marrazzo che va a trans con la macchina blu; è chiaro che fa rabbia la pretestuosa difesa di Scajola per l’appartamento pagato a sua insaputa; è chiaro che indigna l’alto prelato che si diletta con i bambini del coro; è chiaro che fa rabbia il colloquio tra i detentori della superiorità morale D’Alema-Fassino e il capo di Unipol Consorte, ma la storia della minorenne marocchina, che ha raccontato di incontri con Silvio Berlusconi nella villa di Arcore, fa gola a tutte le redazioni e balza agli onori della cronaca sia sulla carta stampata che sul web. Ecco cosa disse la sua ex moglie, Veronica Lario, poco prima della separazione: «Ora sono più tranquilla. Sono convinta che a questo punto non sia dignitoso che io mi fermi qui. La strada del mio matrimonio è segnata, non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni».

Annunci

5 commenti

  1. […] era una bambina di nove anni. Maometto era un poligamo e un pedofilo!». Sulla vicenda della minorenne marocchina Ruby arrivano anche le smentite (ma va?) della Santanchè, quanto ai riferimenti espliciti della […]

  2. […] nuove figure di reato meritocratiche (solo per maggiorenni), aggravanti, pene sadiche e crudeli (vedi il Bunga Bunga con Emilio Fede e Lele Mora), ronde di controllo attorno Palazzo Grazioli residenza del premier, vuvuzelas e quant’altro. […]

  3. […] A proposito delle recenti rivelazioni scandalo della minorenne marocchina Ruby che ha raccontato di incontri particolari nelle lussuriose residenze del premier Silvio Berlusconi, si ritorna a parlare di intercettazioni, […]

  4. […] (alias Karima El Mahroug), la giovane marocchina “ospite”, secondo l’accusa, in diversi festini ad Arcore, e per le pressioni che il premier avrebbe fatto su funzionari della questura milanese nella notte […]

  5. […] bugia, tutta una bugia, niente altro che una bugia. Nell’ambito dell’inchiesta sul “caso Ruby”, a favore della restituzione degli Atti alla Procura di Milano, come proposto dalla giunta per […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.