COSTITUITO IL «FLOTILLA JUSTICE GROUP»

Legali internazionali ed avvocati in rappresentanza delle vittime della Gaza Freedom Flotilla annunciano oggi la costituzione del “Flotilla Justice Group”. L’annuncio giunge a conclusione di un incontro durato due giorni,  il 23 e 24 ottobre,  finalizzato a coordinare azioni legali contro Israele per l’attacco del 31 maggio contro la Freedom Flotilla. L’incontro, ospitato dalla campagna Al Fakhoora di base a Doha, ha riunito 70 rappresentanti di 20 paesi, per portare avanti un lavoro iniziato ad Istanbul il 15 luglio dal primo convegno di avvocati. L’avvocatura internazionale, esperti legali e di comunicazione ed avvocati che hanno preso parte a questo incontro, hanno costituito gruppi di lavoro per ideare una strategia che integrasse azioni legali nazionali, regionali e internazionali, coordinasse le diverse organizzazioni e mobilitasse i media.

Il “Flotilla Justice Group” avrà la funzione di coordinare e facilitare la comunicazione e lo scambio di informazioni tra gli avvocati che lavorano in rappresentanza delle vittime della flotilla in tutto il mondo. Bettahar Boudjellal, un esperto di diritti umani internazionali di base nel Qatar, afferma : “L’attacco di Israele alla Freedom Flotilla ha infranto la legge internazionale, dei diritti umani e umanitaria. Il nostro impegno per unificare le azioni legali attraverso un organismo predisposto al coordinamento ci consentirà di portare collettivamente Israele davanti ad una corte di giustizia. E cosa ancora più importante, servirà da struttura per rispondere alle future violazioni di Israele”.

Le conferenze nel corso dei workshops sono state tenute da personalità di rilievo del crescente movimento sorto per porre fine sia allo strangolamento di Gaza da parte di Israele che alla persistente violazione dei diritti umani pepetrata con l’occupazione del territorio Palestinese. I partecipanti all’incontro provenivano dai seguenti paesi: Bahrain, Belgio, Bosnia Herzegovina, Canada, Egitto, Francia, Grecia, Indonesia, Italia, Giordania, Kuwait, Macedonia, Olanda, Pakistan, Palestina, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti e Yemen.

La creazione del Flotilla Justice Group è un passo avanti vitale per rendere Israele responsabile dell’attacco sferrato contro la nostra flotilla, e per il suo persistente abuso della popolazione Palestinese” dichiarano gli organizzatori della Freedom Flotilla.

da THE FREE GAZA MOVEMENT

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.