L’ELETTO PER CELEBRITA’

Alto, bruno, dotato d’un fascino “sgodevole” (se mi passate il “bolognesimo”) fra il tenebroso e il malmostosi, virilmente belloccio, Luca Barbareschi è stato prestato alla politica dal cinema e al centrodestra dal destino. Come altri uomini di spettacolo è stato eletto per celebrità e forse si aspettava di esser posto a capo di un ministero che gli consentisse di salvare teatri falcidiati dall’ignoranza al potere (Eti?) o la produzione di fiction nostrana o un cinema immiserito dalla preminenza della barzelletta sulla storia. Non gli è stato concesso, perchè la politica con la competenza non vuole avere niente a che fare. Il “malmostoso” si è unito ai ribelli finiani e ha trovato per la banda un nome impegnativo: Futuro e Libertà. Sono parole svuotate da decenni di uso improprio, eppure, se pensiamo a un “futuro” di “libertà” da B., ci fanno sognare. Contiamo su di voi, compagni camerati!

Barbareschi
da Lidia Ravera, L’UNITA’

Annunci

1 commento

  1. […] della propria clientela cui concedere di tanto in tanto qualche favore, qualche raccomandazione o cose del genere. Democrazia e clientelismo vanno a […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.