TESTIMONIANZE: CORPI BUTTATI IN MARE

Sono passati 4 giorni dal raid sionista, avvenuto in acque internazionali, contro la Freedom Flotilla diretta a Gaza per portare aiuti umanitari alla popolazione palestinese assediata, ma ancora il numero dei morti “ufficiale” non è stato reso noto. Da sottolineare che tutte le news da cui sono state reperite le macabre cifre appartengono a fonti israeliane e divulgate dalle rispettive agenzie di stampa filogovernative. Quindi fonte di parte. L’unica notizia certa che, per quanto riguarda i nostri connazionali (nel video la testimonianza di Manolo Luppichini), sono finalmente rientrati in Italia. E le testimonianze non si sono lasciate attendere…

Corpi buttati a mare – Un bilancio contestato da diversi altri testimoni di quell’alba del massacro, secondo i quali ci sarebbero state tra 16 e 20 vittime. Allo stesso tempo molti degli attivisti della Freedom Flotilla, non solo tra gli italiani, sostengono che gli israeliani avrebbero “buttato a mare dei corpi“. La stessa infermeria ha riferito di “aver trovato all’interno dei bagni della Mavi Marmara più di un cadavere con colpi di arma da fuoco alla nuca“. L’elenco delle atrocità include anche un bimbo di appena 13 mesi, figlio del macchinista della nave greca “8000” usato come ostaggio, con un’arma puntata alla tempia per convincere il comandante della nave a cedere il comando ai soldati israeliani.

E il ministro (inutile) Frattini ringrazia…

[Video YouTube da MissVale23]

Annunci

5 commenti

  1. […] fisica che i suoi connazionali sono stati costretti a subire durante la cattività israeliana. Manolo Luppichini, l’ultimo dei sei italiani sequestrati a rientrare in Italia (giovedì sera, ndr), ha raccontato […]

  2. […] aiuti umanitari alla popolazione palestinese assediata, che ha provocato la morte di 9 civili (testimoni parlano di più corpi buttati in mare) e decine di feriti, la macchina della propaganda sionista continua a fare la sua […]

  3. […] era stata preparata in anticipo dall’IDF per l’assalto alla “Freedom Flotilla”. Ci sono testimonianze che parlano di “corpi buttati in mare”. La stessa infermeria ha riferito di “aver trovato […]

  4. […] internazionale e marittimo e a quanto definito dagli Accordi di Oslo, le 36 pagine finali riportano testimonianze degli attivisti presenti sulle navi e dell’equipaggio. Con una chiara ed esplicita condanna delle uccisioni dei 9 […]

  5. […] fisica che i suoi connazionali sono stati costretti a subire durante la cattività israeliana. Manolo Luppichini, l’ultimo dei sei italiani sequestrati a rientrare in Italia (giovedì sera, ndr), ha raccontato […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.