ISRAELE KILLER, ASSASSINATI 19 CIVILI

All’alba di questa mattina la Marina Militare sionista ha attaccato il convoglio di navi della “FREEDOM FLOTILLA” che trasportano 10.000 tonnellate di aiuti umanitari per la popolazione palestinese assediata di Gaza. Lo scopo della Freedom Flotilla era di porre fine pacificamente all’embargo israeliano su Gaza. Sarebbero almeno 19 i civili assassinati e decine di feriti anche in gravissime condizioni. La flottiglia è stata attaccata in acque internazionali, 65 chilometri al largo della costa di Gaza. Ucciso un parlamentare della Turchia. Avital Leibovich, un portavoce militare sionista, ha confermato che l’attacco è avvenuto in acque internazionali, dicendo: “Questo è avvenuto nelle acque al di fuori del territorio israeliano, ma abbiamo il diritto di difenderci“.

Turchia, Grecia, Francia, Danimarca, Spagna, Svezia e Giordania hanno convocato i rispettivi ambasciatori israeliani per condannare duramente un crimine commesso contro innocenti che stavano portando aiuti umanitari alla popolazione di Gaza. Decine di migliaia di persone sono scesi in piazza nella città turca di Istanbul, a denunciare Israele per il suo attacco contro il convoglio di navi di aiuti umanitari. La Turchia ha anche chiesto una riunione d’emergenza delle Nazioni Unite per l’incidente accaduto.

Ecco l’ennesimo crimine compiuto dall’entità sionista contro civili. Il governo italiano protesterà formalmente con l’entità sionista di Israele? Il ministro inutile Franco Frattini ha così risposto: «Il governo italiano deciderà quello che deciderà l’Europa…».

Annunci

4 commenti

  1. […] più ardua. Certamente  Sabra e Shatila, l’operazione “Piombo fuso” o l’assalto alla “Freedom Flotilla” sono episodi circoscritti, più facilmente individuabili e leggibili e quindi  meno […]

  2. […] al Capo di stato maggiore Gabi Ashkenazi, sul sanguinoso arrembaggio al convoglio umanitario Freedom Flotilla, avvenuto in acque internazionali, 65 chilometri al largo delle coste di Gaza, dove era diretto per […]

  3. […] l’assalto sionista del 31 maggio, ai convogli di navi della “Freedom Flotilla” (attaccata in acque internazionali, […]

  4. […] soprattutto in seguito all’assalto piratesco condotto dalle forze di sicurezza sioniste nel maggio del 2010 che presero di mira il convoglio di navi della “FREEDOM FLOTILLA” che trasportano 10.000 […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.