CAMERIERI SENZA DIGNITA’ E SENZA VERGOGNA

Siamo di fronte al genio della politica capace di prendere per il culo (o quasi) l’intero pianeta. In tenera età, grazie soprattutto al duro lavoro (suo e di amici) ed al brillante talento imprenditoriale (suo e di amici degli amici) ha creato dal nulla un impero finanziario e, sacrificando la cura dei propri interessi, si è consacrato al servizio del BelPaese. Nel 1977, viene nominato Cavaliere dell’Ordine al merito del Lavoro dal presidente della Repubblica Giovanni Leone. Quarantaduenne si iscrive alla loggia massonica P2 (26 gennaio 1978, tessera n°1816, codice E 19.78, gruppo 17, fascicolo 0625). Successivamente dichiarò: “Non sono mai stato piduista, mi mandarono la tessera e io la rispedii subito al mittente: comunque i tribunali hanno stabilito che gli iscritti alla P2 non commisero alcun reato, e quindi essere stato piduista non è titolo di demerito“. Edilizia, società fantasma, televisioni, editoria, improbabili prestanome, grande distribuzione, holding misteriose, assicurazioni, società fantasma, sport, aggressioni, puttane, attività politica e vagonate di miliardi ancora in cerca di autore – tra controversie in corso e procedimenti archiviati -, i suoi hobbies preferiti. Dall’amicizia a reti unificate con l’amico Bettino Craxi (Decreto Berlusconi, 16 ottobre 1984), la sua definitiva “discesa in campo”. Amico di molti, vuol mantenere il potere paraculeggiando con tutti. E quando il padrone chiama il cameriere obbedisce. Il 3 febbraio 2010, in servizio permanente effettivo, con il suo discorso di fronte al parlamento dell’entità israeliana ha completato tutta la serie di servigi fatti ai padroni. NESSUNA parola sul Muro in Cisgordania, NESSUNA sulle bombe atomiche israeliane, NESSUNA sulle principali risoluzioni O.N.U che esprimono condanna all’operato dello stato genocida di Israele, NESSUNA sul massacro dei Palestinesi, NESSUNA sulla brutale aggressione israeliana (Operazione Piombo Fuso del 27 dicembre 2008)  contro la Striscia di Gaza sotto assedio dove furono massacrate oltre 1400 persone. Un crimine contro l’Umanità. Uno dei tanti compiuti dallo stato sionista, abituato all’impunità totale e alla complicità silente della comunità internazionale, dell’informazione e della politica italiota asservita e compiacente. Solo l’augurio che “Israele entri nell’Ue“. Il muro che circonda Betlemme? «Mi spiace deluderla, ma non me ne sono accorto in quanto stavo rimettendo a posto le miei idee, prendendo appunti sulle cose che avrei dovuto dire al presidente incontrandolo. So di deluderla e me ne scuso»: così il capo del governo italiano a sovranità limitata ha poi risposto a un giornalista che, durante la conferenza stampa congiunta con Abu Mazen proprio a Betlemme, gli ha chiesto che impressione gli avesse fatto vedere e attraversare il muro di cemento che circonda la cittadina. Con ordinario servilismo, firmato Silvio Berlusconi.

NEWS: Amnesty International ha pubblicato a gennaio un rapporto intitolato SUFFOCATING: THE GAZA STRIP UNDER ISRAELI BLOCKADE (Scaricabile in basso). Durante l’operazione Piombo Fuso condotta dall’esercito israeliano a Gaza alla fine del 2008, decine migliaia di persone hanno perso la casa, 700 aziende sono state distrutte e circa la metà delle 641 scuole della Striscia sono state gravemente danneggiate. La disoccupazione ha raggiunto il tasso del 40% e quasi 20.000 persone continuano a vivere in alloggi temporanei e in tendopoli. L’embargo imposto da Israele a Gaza dopo la vittoria elettorale di Hamas nel 2006 impedisce ai camion dell’Organizzazione mondiale della sanità di entrare nella Striscia. Le restrizioni riguardano anche i rifornimenti di cibo e carburante. Inoltre le forze armate israeliane hanno ampliato di circa 2 km l’estensione del territorio che controllano dentro la Striscia sottraendo agli agricoltori palestinesi quasi il 30% delle terre coltivabili. Ai pescatori di Gaza è stato imposto di non oltrepassare la distanza di 6 miglia dalla costa.

RAPPORTO di AMNESTY INTERNATIONAL
“SUFFOCATING: THE GAZA STRIP UNDER ISRAELI BLOCKADE”

Annunci

12 commenti

  1. […] radice cristiana». Dopo aver completato tutta una serie di servigi fatti ai padroni ebrei con il vergognoso discorso di fronte al parlamento dell’entità sionista, nella quale ha candidamente affermato che la […]

  2. […] presieduta da Fiamma Nirestein, parlamentare del PdL e in servizio permanente effettivo presso il Knesset. Il tutto è passato sotto il silenzio complice della stampa e delle Caste di […]

  3. […] 2010, in servizio permanente effettivo, era stato Silvio Berlusconi ad aprire le danze con il suo discorso di fronte al parlamento dell’entità sionista, inaugurando tutta una serie di servigi fatti ai padroni di Tel Aviv. In quell’occasione ebbe […]

  4. […] tutti. E quando Tel Aviv chiama il cameriere obbedisce. Il 3 febbraio 2010, in servizio permanente, con il suo discorso al Knesset dell’entità sionista, completò tutta la serie di servigi fatti ai padroni. Ci risiamo. Lo smemorato di Arcore, che già […]

  5. […] nelle Aule di Giustizia per procedimenti giudiziari in corso, prescritti o archiviati; procuratore della Giudea in servizio permanente salvo poi paraculeggiare con tutti; futuro premio Nobel che […]

  6. […] bastavano le vergognose dichiarazioni del genio della fantapolitica Silvio Berlusconi in visita a Israele il 3 febbraio scorso, quando […]

  7. […] islamici perché allergici alla democrazia tessendo le lodi della sedicente “unica democrazia del Medio Oriente” sorvolando sui diritti riservati ai non […]

  8. […] la leadership sionista dà al maggior partito di opposizione in Italia e al suo leader. Un incontro degno di un capo del governo, come hanno tenuto a precisare la diplomazia sionista al quotidiano liberal l’Unità, che non […]

  9. Embe? Berlusconi si muove come quegli animali che strisciano nelle sabbie calde dell’Africa .Si fa un sacco di amici,da Putin a Nethaniau a Blair.Si circonda di avvocati e,di persone astute come gli ebrei in parlamento e nei mezzi di comunicazione.Qualcuno a questo appunto mi ha detto ,SI hai recht. pero in Italia non ci fanno il trattamento Norvegia.Cosa bisogna fare per vivere miliardari senza rotturePS.NON LEGGO L’INGLESE SOLO ITALIANO O TEDESCO.

  10. […] governo neoliberista, filo-sionista, antipopolare e antinazionale di centrodestra, con l’avallo delle pseudo opposizioni di […]

  11. […] internazionali (ad esempio: l’aggressione alla Libia), il plutocrate di Arcore, il fido “amico di Israele”, non avrebbe potuto ricevere dai suoi compagni di merende. Come dire che, a servire il Demonio […]

  12. […] “Freedom Flotilla 2” si fanno sempre più serrati (malgrado gli “encomiabili” sforzi dell’ipersionista Berlusconi), quale miglior deterrente, per la malavita organizzata di Tel Aviv, del colpirne uno per […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.