LA DEMOCRAZIA COME VIOLENZA

 La demonizzazione è premessa necessaria a ogni sterminio
(Vignetta su National Review Online)

L’arrogante e insensata pretesa dei fautori della democrazia di imporre questa forma di governo a tutti i popoli, a prescindere dalla loro indole, dalla loro storia, dalle loro tradizioni, dalla loro identità, va fermamente respinta. E ben sanno i popoli che ne sono stati vittima, come tale programma di “frullamento” sub-umano sia stato e sia sempre più spesso supportato dai cacciabombardieri e non si fermi neppure davanti alla distruzione di intere città o al massacro di popolazioni civili, come è avvenuto in Iraq solo qualche anno fa. Con il pretesto di liberarla dalla dittatura, la popolazione irakena è stata oggetto da parte dei “democratici” statunitensi di un vero e proprio genocidio, condotto con tonnellate di bombe al fosforo e attacchi chimici. Continua a leggere

  • RSS QUOTIDIANO RINASCITA

    • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.